Il semestre di Piquadro: fatturato +17%, bene The Bridge e Lancel

Il semestre di Piquadro: fatturato +17%, bene The Bridge e Lancel

Piquadro +3%. The Bridge +10,2%. Consolidamento “importante” per Lancel. Il gruppo Piquadro si gode i risultati positivi dei suoi marchi nei primi 6 mesi dell’esercizio chiuso al 30 settembre 2019.

La quota di Lancel
Il gruppo emiliano ha registrato vendite per 77,86 milioni di euro, il 16,9% in più rispetto all’analogo periodo 2018, chiuso a 66,58 milioni. Piquadro e The Bridge hanno dato un contributo importante. Ma ottimi sono stati anche i risultati di maison Lancel che ha incassato 25,28 milioni di euro pesando per il 13,2% sul fatturato complessivo.

L’incremento di Piquadro
Piquadro ha fatturato 38,3 milioni di euro (+3%). “Tale incremento – come spiegano dalla società – è stato determinato dalla crescita delle vendite sia nel canale wholesale che nel canale DOS. Nel primo, che rappresenta il 61,7% delle vendite a marchio Piquadro, l’aumento è stato pari a circa l’1,5%. Nel secondo, che include l’online (+40,1%), la crescita è stata del 5,6% portando il canale al 38,3% delle vendite a marchio Piquadro”.

La performance di The Bridge
Nei sei mesi The Bridge ha incassato 14,28 milioni di euro (+10,2%). In questo caso la performance “è stata determinata dalla crescita del 7,2% del canale wholesale, che rappresenta il 69,2% delle vendite del marchio. Ma anche dall’aumento del 17,6% delle vendite del canale DOS (quota: 30,8%)”. Vola l’online: +50,7%”.

Germania e Russia
Dal punto di vista geografico, in Europa il gruppo ha registrato un fatturato di 34,9 milioni di euro, in aumento del 35,4%. Significative, in particolare, sono state le performance in Germania e Russia. Più opachi i mercati extraeuropei.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati