Strategica? Di più: Aquazzura e Liu Jo puntano sulla pelletteria

Strategica? Di più: Aquazzurra e Liu Jo puntano sulla pelletteria

Pelletteria, step obbligato per sviluppare il marchio (e i ricavi). Confermano la strategicità della borsa le mosse di Aquazzura e Liu Jo. Il primo marchio è specialista nella calzatura da donna e fa il suo esordio nella pelletteria. Liu Jo, che invece già propone accessori, potenzia l’offerta per l’universo maschile. La pelletteria ha dato grande prova di resilienza durante la pandemia. Ed è la categoria con le maggiori prospettive di crescita.

Le valutazioni di Aquazzura

A proposito delle iniziative di Aquazzura e Liu Jo, partiamo dai primi. “La pelletteria è una categoria molto importante – riconosce con WWD il fondatore Edgardo Osorio -, ma è molto raro che i marchi di calzature vedano le borse diventare una parte importante del proprio business”. Per celebrare il decimo anno di attività, la griffe ha presentato la clutch Tequila, che anticipa la collezione da presentare il prossimo luglio. Le borse, come le calzature, saranno made in Italy. Per Osorio la decisione di investire nella pelletteria risponde alla richiesta di partner e clienti. Inoltre, la recente esperienza negli accessori in pelle è stata molto positiva: la capsule di 20 borse in edizione limitata realizzata con l’artista francese Béatrice Serre per la Biennale di Venezia è andata sold out la sera stessa della presentazione.

Prospettiva di partnership

Aquazzurra chiuderà il 2022 tra i 66 e i 70 milioni di euro di ricavi. E quanto alle voci di una possibile cessione, Osorio replica: “L’indipendenza è rara e ci piace, ma sappiamo che per raggiungere un fatturato di 200 o 300 milioni di euro è necessaria una partnership strategica e liquidità. Non credo che ciò avverrà nel 2022 o 2023, ma nel breve e medio termine sì“.

 

 

E Liu Jo

Pelletteria importante anche per la moda maschile e in un segmento di fascia inferiore al lusso. Lo dimostra Liu Jo, che ha lanciato la prima collezione interamente dedicata a borse e accessori, frutto della licenza esclusiva con l’azienda italiana Co.Ca.Ma, partner di lunga data del brand nel canale maschile. Giuseppe Nardelli, titolare di Co.Ca.Ma., ha affermato a Fashion Network: “È una grande opportunità che ci permette strategicamente di espandere il canale wholesale” sia in Italia che all’estero. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×