Uniti contro la crisi: Assopellettieri lancia gli Stati Generali

Uniti contro la crisi: Assopellettieri lancia gli Stati Generali

“Solo uniti possiamo superare questa crisi”. È questo il messaggio che lancia Assopellettieri invitando tutti i player del segmento agli Stati Generali della Pelletteria Italiana. Data: 23 luglio 2020 (ore 10.00). Location: Firenze, presso il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Ma, ovviamente, la fruizione dell’evento sarà possibile anche in remoto, collegandosi all’account Facebook di Assopellettieri. “Credo che questo momento – ci spiega il presidente Franco Gabbrielli (nel riquadro) – non sia superabile con i mezzi che le aziende hanno a disposizione. O ci mettiamo tutti insieme, o la filiera rischia tantissimo. L’aggregazione è fondamentale. Sarà il primo tema che affronteremo a Firenze”. In sintesi: uniti contro la crisi. O non c’è futuro.

I dati

Nel primo trimestre 2020 le pelletterie italiane hanno subìto un drastico calo di fatturato (mediamente pari al 37%). Gli ordinativi si sono, invece, ridotti mediamente del 45%. “Finora non ci sono stati licenziamenti – dice Gabrielli – perché ci sono i blocchi dello Stato. Ma appena la situazione si sbloccherà temo che sarà un disastro. In Italia potranno essercene anche milioni. Sarà un problema di ordine pubblico. Se il Governo non mette in atto opere straordinarie, in modo reattivo, è difficile che la filiera ce la faccia”.

Uniti contro la crisi

“Dobbiamo creare un’associazione forte. Credo che mai come in questo periodo sia fondamentale per risolvere i problemi del settore. Dobbiamo metterci tutti insieme per parlare con le istituzioni accedere a sistemi di finanziamento. Per presentarsi sul mercato globale in modo unitario”, spiega Gabbrielli. Le potenzialità dell’aggregazione finora non state ben comprese dal settore. “L’associazione è stata fondata in gran parte su Mipel. E molti si sono associati per l’evento fieristico. In Italia è uno dei problemi più grossi. Le aziende fanno una fatica tremenda a unirsi, ma ormai è indispensabile”.

 

 

Sinergia

“Io credo molto nelle sinergie che vengono nel momento di difficoltà – racconta Gabbrielli -. La mia storia personale lo dimostra. Quando Gabs si è unita con Campomaggi è stata una rinascita. Non ce l’avremo fatta da soli. È chiaro che per fare sinergia ci vuole un gran coraggio, ma in questi momenti si aprono gli occhi. Io spero che l’associazione venga vissuta e percepita in modo diverso. Questo è un momento di riflessione importante”.

Contoterzisti

L’invito ad unirsi ad Assopellettieri è aperto anche alle aziende che lavorano per contoterzi. “Anche il contoterzismo se si unisce può avere molte agevolazioni. Dalle materie prime, agli interventi per la sostenibilità – dice il presidente -. In questi ultimi 10 anni il mondo della pelletteria si è trasformato, molte aziende che avevano il marchio proprio sono diventate contoterziste. Quindi non sentivano l’esigenza di associarsi. Ma adesso le cose sono diverse”.

Firenze

La scelta di Firenze come sede di questo appuntamento ha un valore simbolico. La Toscana rappresenta uno dei distretti produttivi più importanti del mondo della pelletteria. Il 60% della produzione italiana del settore proviene da questa regione rappresentandone uno dei principali asset economici. L’intenzione di Assopellettieri è, però, di ripetere l’incontro anche negli altri distretti produttivi italiani (Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo e Campania).

Soluzioni

Nel corso dell’incontro verranno discusse proposte e soluzioni nella convinzione che il futuro del settore si giochi su 5 pilastri fondamentali: aggregazione, digitalizzazione, internazionalizzazione, sostenibilità, credito e finanza. “L’associazione vuole porsi come tramite col livello statale – conclude Gabbrielli -. Occorre avere una strategia di lungo termine per sollevare le aziende da tutte le problematiche. L’azienda ha bisogno di produrre, tutto il resto dev’essere sostenuto dall’associazione”.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati