Per Prevent una vittoria a metà: ha ragione con Audi, non con VW

Per Prevent una vittoria a metà: ha ragione con Audi, non con VW

Nella disputa legale che la contrappone al colosso automobilistico tedesco, il Tribunale di Düsseldorf riconosce a Prevent una vittoria a metà. Il gruppo della fornitura vede riconosciute le proprie ragioni contro il marchio Audi: non aveva diritto di risolvere il contratto di fornitura in maniera unilaterale. Diritto che, invece, aveva Volkswagen: il gruppo tedesco (che controlla la stessa Audi) nel 2018 ha deciso di fare a meno dei servizi di Prevent in maniera legittima.

Una querelle che va avanti da anni
La querelle tra Prevent e Volkswagen è iniziata, dicevamo, nel 2018. Ma quando il gruppo tedesco ha deciso di chiudere ogni relazione con il partner (anch’esso tedesco, ma con radici produttive nei Balcani e nell’Est Europa) c’era già un conflitto in corso. Secondo le ricostruzioni giornalistiche, i rapporti si sarebbero fatti torbidi già nel 2016. Ai tempi Prevent, ritardando le consegne, avrebbe messo in difficoltà la produzione dei marchi del gruppo VW.

Per Prevent una vittoria a metà
La faccenda, intanto, non finisce qui. Innanzitutto, perché, come riporta Der Spiegel, il Tribunale di Düsseldorf affida a un nuovo giudizio la definizione dei risarcimenti. Ma, soprattutto, perché entrambe le parti in causa annunciano nuove verifiche ed eventuali ricorsi. Ne sentiremo ancora parlare.

 

Foto da Volkswagen

Leggi anche:

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati