Rolls Royce e GMA, le super car continuano a preferire la pelle

Rolls Royce e GMA, le super car continuano a preferire la pelle

Anno nuovo, stessi interni. L’automotive di lusso riparte e per i rivestimenti di cruscotto, sedili e portiere continua a preferire la pelle. L’esempio concreto arriva da due supercar di lusso. La prima è l’esclusiva Rolls Royce Dawn Silver Bullet Collection, un’elegante cabrio che sarà prodotta solamente in 50 esemplari. Unica è invece la GMA T.50. Considerata “l’auto più leggera del mondo”, il bolide firmato Gordon Murray non rinuncia alla classe e all’eleganza nell’abitacolo.

Preferire la pelle

Stile anni Venti e pelle a profusione. Sono le caratteristiche principali della nuovissima Rolls Royce Dawn Silver Bullet Collection. Figlia della celebre Dawn, la biposto super esclusiva non rinuncia allo spazio, ma lo consegna a sole due persone. Titanio e pelle sono i due materiali che, sposandosi, danno vita a una vettura unica. “Ispirata ai Brewster Playboy Roadster degli anni ’20, Dawn Silver Bullet è un’interpretazione moderna dell’atteggiamento inebriante e irriverente di quel decennio” evidenziano dalla casa madre. Gli interni sono rivestiti in pelle, che abbraccia così il legno e la trama in fibra di carbonio. L’ispirazione per gli interni lussuosi, come spiegano da Rolls Royce, “è stata presa dalle giacche di pelle e dalle iconiche roadster del passato, reinterpretate per una moderna esperienza di guida”. Il pregiato materiale riveste anche la copertura aerodinamica, creata dove solitamente trovano posto i sedili posteriori, due cupole che conferiscono un profondo senso di velocità alla vettura. Dopo aver presentato al pubblico i primi bozzetti a marzo, ora la casa di Goodwin ha lanciato la produzione della Dawn Silver Bullet, pronta per l’autunno, che secondo alcuni esperti dovrebbe essere messa in vendita a un prezzo superiore alle 275.000 sterline.

La bilancia segna 178

Murray è il padre di diverse Formula 1, tra cui la McLaren con cui Ayrton Senna si laureò campione del mondo nel 1988. Ora si appresta a lanciare sul mercato attraverso la sua casa automobilistica la versione definitiva della T.50. Dotata di propulsore brevettato chiamato GMA, la vettura pesa appena 178 chilogrammi. Tre i posti disponibili al suo interno, uno dei quali inevitabilmente dedicato al conducente. I sedili, così come buona parte degli interni, non sono stati studiati solamente per garantire prestazioni elevate, ma anche comfort. Tanto che per il rivestimento Murray si è affidato alla pelle del produttore britannico Bridge of Weir Leather Company, parte dello Scottish Leather Group. “Ventotto anni dopo il lancio della sua iconica McLaren F1, Bridge of Weir Leather è stata lieta di supportare il Gordon Murray Design Team nello sviluppo di pellami su misura per questa vettura unicascrivono i vertici del produttore di interni sui social. Il costo del gioiellino? 2,8 milioni di sterline. (art)

Immagini tratte dal profilo Instagram di Bridge of Weir Leather Company

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati