Dalla Germania a Ukunda: Josef Seibel sostiene la scarpa in Kenya

Dalla Germania a Ukunda: Josef Seibel sostiene la scarpa in Kenya

Dalla Germania a Ukunda, in Kenya. Il gruppo calzaturiero Josef Seibel sta per aprire Josef Seibel Africa. Trattasi di un nuovo sito produttivo che, al suo interno, accoglie anche un laboratorio di formazione. La produzione prevista è di 500 paia di scarpe in pelle al giorno ntro la metà del 2021. Nella prima fase verranno impiegate circa 120 persone.

Dalla Germania a Ukunda

Josef Seibel Africa nasce come un’azienda calzaturiera autonoma e in grado di svolgere tutta l’attività senza alcun sostegno: approvvigionamento e produzione, marketing e vendita per il mercato interno e, al massimo, africano. L’obiettivo è quello di promuovere lo sviluppo della “regione strutturalmente” di Kwale, a sud di Mombasa. A fianco al calzaturificio tedesco c’è il partner locale Mekaela Academies.

Produzione

A partire dall’autunno 2020, Josef Seibel Africa produrrà scarpe in pelle per bambini con il marchio Romika. Una prima squadra di formatori è già al lavoro in Germania con 5 tirocinanti keniani. Il periodo di formazione si concluderà a fine luglio 2020. Come riporta ScuhMarkt, il progetto ha lo scopo di “migliorare significativamente le opportunità di reddito e di affiancare le strutture di formazione esistenti in Kenya”. Josef Seibel è nata nel 1886, produce circa 5 milioni di paia di scarpe l’anno e dà lavoro a circa 2.500 dipendenti. Nel 2005 ha acquisito il marchio Romika. (mv)

Immagini tratte da josefseibel.africa

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati