Nata per la pelle: è la sneaker che vince il concorso Almini

Nata per la pelle: è la sneaker che vince il concorso Almini

Nata per la pelle. È la sneaker immaginata da Victor Manuel Llamas Acosta (nella foto, a sinistra)e che gli ha permesso di vincere il contest nato dalla collaborazione tra Accademia del Lusso di Milano e il calzaturificio Almini di Vigevano. “È il progetto più vicino alla nostra filosofia. Ha saputo unire tradizione e innovazione” ha detto Alessandro Ruggero, responsabile commerciale di Almini,

Nata per la pelle

Accademia del Lusso (scuola di moda di alta formazione in area moda e lusso) e Almini hanno lanciato una partnership per coinvolgere alcuni studenti del corso di “Footwear and Accessories, Brand Management e Communication Management”. Obiettivo: valutare la loro creatività. Avviato a inizio 2020, ora il concorso è giunto a conclusione. Il vincitore della sezione progettuale è Victor Manuel Llamas Acosta. Lo studente ha progettato “una sneaker moderna ed elegante che riporta il simbolo dell’infinito”, segno distintivo dell’azienda calzaturiera guidata dalla famiglia Ruggero e giunta alla quarta generazione. Una calzatura, spiega l’ufficio stampa Almini, nata per essere realizzata in pelle, materiale che è nel DNA del brand lombardo.

 

 

La visione del futuro

“Attraverso la sua creazione, Victor ha guardato al futuro”. In altre parole, ha “traghettato l’artigianalità e lo stile che da sempre contraddistingue le nostre calzature verso un modello di sneaker reinterpretato in chiave contemporanea” osserva Ruggero. Alle sue parole, fanno eco quelle di Barbara LG Sordi, academic director e tutor di Accademia del Lusso. “Complimenti a Victor per la sua abilità nell’ideare una sneaker raffinata“. Una sneaker, “in grado di unire a uno spirito leisure un’estetica raffinata ed elegante, in perfetto stile Almini”. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati