Argentina, la proprietà brasiliana di Curtume CBR se ne va?

Argentina, la proprietà brasiliana di Curtume CBR (pare) in fuga

La proprietà brasiliana di Curtume CBR potrebbe abbandonare l’Argentina. I lavoratori della conceria e i loro rappresentanti sindacali hanno manifestato questa preoccupazione sulla scorta delle profonde difficoltà dell’azienda. La conceria ha riaperto i battenti 12 anni fa grazie a una nuova proprietà brasiliana. Ultimamente, però, le cose non andavano bene e la pandemia ha peggiorato la situazione.

La proprietà brasiliana di Curtume CBR

“L’industria della pelle sta incontrando enormi difficoltà a causa della pandemia, mentre la domanda internazionale è ferma” ha spiegato un funzionario provinciale a diario26.com. Il portale argentino riporta che i vertici della società brasiliana hanno chiesto un aiuto finanziario allo Stato pari a 5 milioni di dollari. Se il fondo non verrà erogato, gli 800 lavoratori perderebbero il loro posto. “Oggi stiamo parlando con i datori di lavoro per uscire dalla crisi e mantenere l’occupazione”, ha spiegato ancora il funzionario. La conceria ha chiuso a luglio annunciando lo stop per un mese. Tuttavia i vertici societari avevano annunciato il pagamento dei salari. Nel frattempo però i problemi sarebbero aumentati. (art)

Immagini tratte da curtumecbr.com

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati