Olanda, s’infiamma il terzo round tra Rompa e il comune di Oost Gelre

E adesso la possibilità che il comune di Oost Gelre porti Rompa Tanneries di nuovo in tribunale è di nuovo concreta. Dopo essere già arrivati al Consiglio di Stato per una questione di cattivi odori e documenti mancanti, l’amministrazione locale accusa ancora il gruppo di essere inadempiente. Scadeva il 28 giugno il termine perché Rompa ottenesse l’autorizzazione che gli manca, ma avrebbe lasciato passare la scadenza senza presentare domanda.

La difesa
Non ha voglia di passare per un perdigiorno Twan de Bie, direttore della conceria. Dalle colonne dei media olandesi, spiega che è nell’interesse di Rompa arrivare a una soluzione della faccenda senza un terzo giro in Consiglio di Stato, uno spreco di tempo e risorse sia per Rompa che per l’amministrazione di Oost Gelre.

Tempi tecnici
La scadenza del 28 giugno è un paletto unilaterale posto dal comune, continua de Bie. L’azienda sta lavorando con l’autorità di rilascio delle licenze (ODRN) e ha proposto soluzioni tecniche per risolvere la questione degli odori. Rompa (il cui stabilimento è noto anche come Vitelco Leather) invoca a mezzo stampa, insomma, la collaborazione del comune, di cui ha bisogno per portare a termine l’iter burocratico.

Immagine d’archivio

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati