UNIC racconta online l’eccellenza circolare della pelle italiana

UNIC racconta online l’eccellenza circolare della pelle italiana

Concia e pelle in Italia, un esempio di eccellenza nell’economia circolare“. È questo il titolo dell’intervento che, domani pomeriggio alle 14, Fabiana Orlandi, del Servizio Ambiente di UNIC – Concerie Italiane, terrà online, nel contesto del webinar “Circular economy in the leather industry” (organizzato e promosso da International Leather Maker).

Il case history italiano
La presentazione di UNIC fornirà una panoramica delle sfide poste dallo sviluppo di un sistema produttivo circolare. Sotto i riflettori: la riduzione delle risorse, il riciclo e il riutilizzo dei materiali. Il tutto, portando ad esempio l’eccellenza del settore conciario italiano. Grazie alla simbiosi creata nei cluster di concia, infatti, l’industria conciaria italiana ha sviluppato un sistema economico in grado di trasformare e riutilizzare scarti e rifiuti in nuovi materiali e prodotti. Progetti ed esperienze che, per la prima volta, sono state protagonisti a Lineapelle, durante la recente edizione di inizio ottobre, all’interno dell’area The Leather (re)cycling Exhibition.

Gli altri interventi
Il programma del webinar prevede altri due interventi. Michael Costello, direttore della Sostenibilità di Stahl, parlerà de “L’economia circolare, come la pelle è all’altezza della sfida”. Karl Flowers, direttore tecnico di Authenticae affronterà l’argomento “La pelle e la bioeconomia circolare”. Le presentazioni saranno seguite da una breve sessione di domande e risposte con ciascuno dei relatori. Per seguire il webinar cliccare qui per la registrazione (è gratuita).

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati