Dalla Tunisia arriva Karka-bike: legno e pelle per la 2 ruote artigianale

Dalla Tunisia arriva Karka: legno e pelle per l’e-bike artigianale

Una sacca di cuoio fatta a mano protegge la batteria elettrica di una particolare due ruote in legno. Ingegneria e sostenibilità provano ad andare lontano con Karka-bike. In altre parole, la 2 ruote elettrica creata dal designer Oussama Ammar insieme all’ingegnere meccanico Mohamed Ouni. Proposta per certi versi eccentrica, ma allo stesso tempo attualissima.

Karka-bike

Il punto di partenza è la Tunisia, il loro Paese d’origine. L’obiettivo è unire, in questo prototipo, innovazione, valorizzazione delle lavorazioni artigianali e rispetto dell’ambiente. E questa idea la si percepisce già dalla palette cromatica dei materiali scelti per realizzare Karka-bike e dai pittogrammi in stile arabeggiante sul telaio, realizzato al 90% con legno riciclabile.

Sacca in cuoio

La sacca in cuoio che custodisce la batteria ricorda la sella dei cavalli berberi del Nord Africa. Batteria che, tra l’altro, garantisce una velocità massima di 35 chilometri orari e un’autonomia di 120 chilometri. La pelle spicca anche nelle finiture dei manubri e nella sella. Oussama e Mohamed puntano a produrre le Karka-bike su ordinazione coinvolgendo in maniera stabile la filiera artigianale tunisina.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati