Alien si rifà la pelle: la maschera è un successo mostruoso

Alien si rifà la pelle: la maschera è un successo mostruoso

Alien si rifà la pelle. Un artigiano del Regno Unito, proprietario di un negozio di pelletteria, ha attualizzato il mostro portato sul grande schermo da Ridley Scott. Come? creando una mascherina in pelle ispirata ad esso. Un grosso impegno dal punto di vista pratico: stando ai commenti lasciati dagli utenti sui social network, potrebbe addirittura avere un mercato.

Alien si rifà la pelle

Il lockdown ha barricato in casa le persone, ma al tempo stesso ha stimolato le menti più creative. È il caso per esempio dell’artigiano e imprenditore inglese James Body, titolare del negozio di pelletteria Pirates Leatherworks di York. Lo scorso 27 luglio Body ha pubblicato sul profilo Instagram della sua attività una foto di sé stesso con indosso la mascherina in pelle. La Facehugger, questo il nome del prodotto, riproduce un cucciolo di Alien e quando viene indossata dà proprio l’idea che il “tenero piccolino” sia all’attacco della nuova vittima.

Come è nato il progetto

Body ha spiegato in un post su Facebook di aver prima acquistato il progetto della mascherina su Etsy. Poi l’ha realizzata, cucendo insieme 59 pezzi di pelle. Nei giorni successivi, una dopo l’altro, si sono moltiplicate le richieste di acquisto della Facehugger provenienti da tutto il mondo. Al punto che Body ha creato un post dedicato sul proprio profilo Facebook per raccogliere gli ordini. Un successo mostruoso. (art)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati