Digitale, globale, più forte di CRV: è la formazione Lineapelle

Digitale, globale, più forte di CRV: è la formazione Lineapelle

Istituti superiori, scuole di moda, università. In Italia e nel mondo. La formazione Lineapelle si adegua alle misure precauzionali imposte dal lockdown, ma non per questo rinuncia alla propria missione didattica: con webinar e lezioni digitali raggiunge le accademie italiane e internazionali per insegnare le caratteristiche e l’importanza della pelle. Se il programma era ricco già a marzo, ancora più imponente è in primavera.

La formazione Lineapelle

Con IUAV di Venezia, ad esempio, è andato avanti il progetto “Università e Industria: saper fare e progettualità”. 34 gli studenti del corso di laurea in Design della Moda che hanno progettato una capsule di accessori maschili. Mentre le lezioni online sono terminate il 31 marzo, gli studenti hanno sostenuto l’esame finale il 17 aprile. La realizzazione dei prototipi e le visite in conceria sono state rimandate a settembre, non c’è bisogno di dire il perché. Non solo Venezia. La formazione di Lineapelle e UNIC – Concerie Italiane ha coinvolto anche Milano Fashion Institute, il consorzio interuniversitario composto da Bocconi, Cattolica e Politecnico. Il 15, 16 e 17 aprile si sono tenute le lezioni per i 36 studenti internazionali del master in “Fashion Direction: Brand & Product Management”. Il corso è orientato alla formazione di professionisti che contribuiscano alla gestione dei processi di brand management e di sviluppo collezioni. Gli studenti devono ora presentare i loro progetti grafici, relativi ai materiali di tendenza per l’Estate 2021.

Progetti romani

Lineapelle prosegue con 7 lezioni (al via il 20 aprile) le attività formative per il corso di laurea di Scienze della Moda e del Costume dell’Università La Sapienza di Roma. Con l’Accademia Costume e Moda di Roma, intanto, dalla metà di maggio sono in calendario lezioni per gli studenti del terzo anno del Corso triennale in Costume & Moda sul materiale pelle e la lavorazione conciaria.

Mai fermi

Mentre il mese di aprile segna la ripartenza anche della formazione per le griffe, Lineapelle dà seguito alla partnership con la fashion school internazionale Polimoda Firenze. L’offerta formativa LP, dicevamo, è in grado di declinare la propria didattica a seconda degli interlocutori. Così, insieme ai progetti con il Politecnico di Milano (Design for the Fashion System), con ITS Fashion Archive and Heritage Management e l’Istituto Marangoni, procedono le collaborazioni con le scuole superiori. Gli alunni dell’Istituto Gregorio Ronca di Solofra potranno godere di un ciclo di cinque lezioni online dal titolo “Conoscere la Pelle – Pillole UNIC”. Per i ragazzi degli Istituti Russel Newton di Scandicci e Ferraris-Brunelleschi di Empoli il programma prevede la presentazione delle tendenze moda, la panoramica delle tecniche di rifinizione e la consultazione dell’archivio digitale LP Fashion Studio.

LP è internazionale

Il progetto con Hongik University di Seoul è partito il primo aprile con una serie di MasterClass in videoconferenza. 20 studenti dei dipartimenti Fashion Design e Industrial Design sono chiamati a scoprire e comunicare i valori di circolarità e sostenibilità della pelle italiana. A partire da maggio, i progetti creativi entreranno nel vivo. Tra le varie proposte di progettazione, saranno selezionati i finalisti del concorso per produrre alcuni prototipi. Ai 23 studenti statunitensi (ora tutti di nuovo a casa) del corso “Made in Italy” del consorzio Istituto per l’Istruzione Internazionale degli Studenti è stato offerto il focus sull’eccellenza dell’industria conciaria italiana e sull’importanza di Lineapelle per il settore della moda.

 

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati