Hermès acquisisce l’accessorista J3L, mentre Bali Barret se ne va

Hermés acquires accessories manufacturer J3L, while Bali Berret leaves her post

Movimenti in casa Hermès. Da un lato la griffe francese rafforza il controllo diretto della supply chain. Dall’altro si trova nella necessità di rimediare a un addio importante. In altre parole: Bali Barret, direttore creativo della Divisione Donna (scarpe e pelletteria compresi), è in uscita dalla maison. La quale, avendo avuto dall’Autorité de la Concurrence il via libera, acquisisce l’accessorista J3L Group che produce parti metalliche di alta gamma per borse, valigette, portafogli e scarpe.

Hermès acquisisce l’accessorista J3L

J3L è fornitore di Hermès da molti anni. Nel 2013, la maison francese ha acquisito il 30% del capitale della società che produce parti metalliche per molti suoi accessori. Per esempio, la chiusura della borsa Kelly (nella foto, tratta da hermes.com). L’acquisizione, fa notare Fashion Network, fa parte di una precisa strategia di Hermès. Cioè: il rafforzamento del controllo della catena di approvvigionamento e produzione. Non a caso, negli ultimi due anni, la maison francese ha aperto una serie di laboratori di pelletteria e ha reclutato oltre 2.000 artigiani.

 

 

Bali Barret se ne va

Archiviata questa operazione finanziaria, Hermès si trova, però, nella condizione di dover rimpiazzare Bali Barret, che ha presentato le dimissioni. La sua partenza, secondo WWD, è prevista durante il prossimo autunno. Praticamente “sconosciuta” al grande pubblico e nota solo a pochi addetti ai lavori, Barret è responsabile dei prodotti che generano la maggior parte dei ricavi della griffe. La designer era entrata da Hermès nel 2003 ed ha contribuito alla sua crescita, rinfrescando e rinnovando le collezioni. Hermès ha confermato la sua partenza. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati