Sotheby’s batte una Birkin Himalaya, nessuno la compra: perché?

Birkin Himalaya

La pandemia pare inizi a fare male anche alle aste di borse di lusso. I compratori si aspettano un “prezzo Covid”. E, inoltre, vogliono vedere fisicamente l’accessorio prima di spendere centinaia di migliaia di dollari. Così, tra i collezionisti ha fatto scalpore la notizia che Sotheby’s  non trova acquirenti per una Hermès Birkin Himalaya. Una borsa che solitamente “va via come il pane” e accende una battaglia a colpi di rialzi tra i pretendenti. Caso isolato? Indizio di un’inversione di tendenza? Soprattutto: perché?

26,4 milioni di sterline

Knight Frank Luxury Investment, società di consulenza britannica, ha introdotto a fine 2019 le borse Hermès nel proprio indice di investimenti di lusso. E il suo partner AMR-Art Market Research ha rilasciato un rapporto sulle borse di lusso vendute all’asta. In pratica, nel 2019, considerando le 5 case d’asta più importanti al mondo, sono stati spesi in luxury bag 26,4 milioni di sterline. Una somma leggermente inferiore rispetto a quella dei 2 anni precedenti. Il fenomeno, ricorda Sebastian Duthy, managing director di AMR., Duthy è esploso nel 2015. Ma “i prezzi astronomici si applicano solo a pochi pezzi”. Per esempio, le Hermès Birkin Himalaya. In seconda battuta: Chanel.

 

 

Prezzo Covid

Duthy ha fatto notare che “il lockdown non ha impedito agli acquirenti di continuare a fare acquisti online. Tuttavia, c’è stato un deciso spostamento a favore di un compratore che si aspetta sempre più quello che gli addetti ai lavori chiamano prezzo Covid”. Ed ecco che si arriva all’attualità.  Riguarda una Hermès Birkin Himalaya (modello tra i più costosi al mondo, solitamente battuto oltre i 200.000 dollari) protagonista di un’asta online a tempo da Sotheby’s il 1° giugno 2020. Prezzo di partenza: 85.000-100.000 dollari. Non l’ha comprata nessuno.

Perché?

“I collezionisti – spiega Duthy – che stanno per spendere 100.000 dollari per una borsa, in genere vogliono vederla di persona. Quindi, è probabile che il lockdown abbia avuto un ruolo importante”. Questo episodio, secondo il manager di AMR, non vuol dire, però, che la richiesta di borse di lusso stia diminuendo. “La maggiore richiesta di borse di lusso proviene, da molto tempo, dall’Estremo Oriente. E anche le pelli esotiche sono molto richieste” ha concluso Duthy. (mv)

Immagini tratte da knightfrank.co.uk

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati