Dopo l’incendio, il macello Tyson in Kansas è pronto a ripartire

Dopo l’incendio, il macello Tyson in Kansas è pronto a ripartire

Dopo l’incendio, il macello Tyson Fresh Meats è pronto a tornare in attività. I lavori di ricostruzione dell’impianto di Holcomb, in Kansas, semidistrutto dalle fiamme, procedono a ritmo serrato. Quindi, secondo le previsioni, dovrebbero concludersi nelle prossime settimane.

L’incendio
All’inizio dello scorso mese di agosto un incendio di vaste proporzioni aveva parzialmente danneggiato l’impianto di macellazione di Tyson a Holcomb. I danni, però, si erano concentrati in una parte strategica dello stabilimento. In altre parole, quella dove erano ubicati i sistemi idraulici ed elettrici necessari per far funzionare la linea produttiva e i magazzini di conservazione.

Tra dicembre e gennaio
Fin da subito Tyson si è attivata per risistemare l’impianto. Perché il suo mancato funzionamento ha avuto ripercussioni importanti su produzione e fatturato. I lavori di ricostruzione hanno riguardato vari ambiti di intervento. Per esempio, la sostituzione completa delle travi di supporto del tetto. E, anche, delle tubazioni idrauliche e delle pompe del sistema. La nuova struttura, inoltre, disporrà di ulteriori 15 chilometri di nuovi cablaggi elettrici. I lavori dovrebbero terminare entro la prima settimana di dicembre. Dopo l’incendio, il macello Tyson prevede, quindi, di tornare alla piena produttività a inizio gennaio 2020.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati