La macellazione brasiliana rallenta: -1,8% nel quarto trimestre

La macellazione brasiliana rallenta: -1,8% nel quarto trimestre

La macellazione brasiliana rallenta. Durante il quarto trimestre 2019 nel Paese sudamericano sono stati macellati 8,04 milioni di capi di bestiame. In altre parole, l’1,8% in meno rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Non solo. I numeri sono in calo anche se rapportati con quelli dei tre mesi precedenti. Tonfo, poi, per il grezzo nelle concerie.

La macellazione brasiliana rallenta
A diffondere i dati è beefpoint.com.br, che riporta come il Quarterly Leather Survey mostri un arretramento significativo del pellame grezzo giunto nelle concerie. Nel quarto trimestre 2019 le più importanti aziende conciarie verdeoro, infatti, hanno ricevuto 7,88 milioni di pelli. Si tratta del 12,4% in meno rispetto al quarto trimestre 2018. E dell’8,2% in meno se il dato è confrontato con i tre mesi precedenti.

 

 

I dati Secex di gennaio
SECEX
(Secretariat of Foreign Trade) segnala che le esportazioni brasiliane di grezzo e finito a gennaio 2020 “hanno registrato un valore di 81,7 milioni di dollari. Valore che testimonia un calo del 16,7% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Ma anche una riduzione dell’1,1% rispetto a dicembre 2019”. In volume, “il totale esportato in metri quadrati, a gennaio, è stato di 14,6 milioni. Cioè, lo 0,8% in meno rispetto allo stesso mese del 2018, ma il 9,5% in più rispetto a dicembre 2019”.

 

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati