Milano Fashion Week chiude con un trionfo di pelle. Ora Parigi

Milano Fashion Week chiude con un trionfo di pelle. Ora Parigi

Lunghi cappotti di camoscio, stivali sfrangiati, shearling e giacche in pelle. La Settimana della Moda meneghina non lascia dubbi. Milano Fashion Week chiude con un trionfo di pelle. Le sfilate chiudono il 14 gennaio con l’atteso fashion show di Gucci. Non sono mancati exploit per leather lovers. Quali? Lo stile cowboy proposto da Dsquared2 con camicie a quadri di flanella abbinate a pantaloni (o shorts) di pelle. Non solo, ci sono anche il cavallino in fantasia “muccata” per scarpe e accessori di Neil Barrett. Oppure la pelle lucida per giacche e pantaloni classici firmati Fendi, insieme a pellicce dal taglio urban look.

L’uomo con la borsa
Se ancora ci fosse stato bisogno di confermarlo, adesso è certo. La pelletteria non è più prerogativa femminile. Le borse da Uomo sono diventate un accessorio indispensabile e nella silhouette assomigliano sempre più alle It Bag disegnate per la donna. La rassegna è ricca. Parte dalla Baguette per lui di Fendi, alle ampie borse da viaggio di Prada, passando dalle piccole borse a tracolla firmate Dolce & Gabbana, fino agli zaini sacco proposti da Ferragamo.

Verso Parigi
Ora il fashion system si sposta a Parigi dove parte proprio stasera. Fino al 19 gennaio, è in programma un ricco calendario con 53 fashion show ufficiali. Si attendono tutti i più importanti brand francesi del gruppo LVMH, come Louis Vuitton (il 16 gennaio) e Dior Homme (17 gennaio). In calendario ci sono Raf Simons, JW Anderson e Valentino (il 15 gennaio), seguiti da Dries Van Noten e Rick Owens (il 16 gennaio). Il 17 gennaio è la volta di Balmain, Berluti e Comme des Garçons Homme Plus, mentre il 18 sfilano Loewe, Hermès e Vetements (per la prima volta senza Demna Gvasalia). In chiusura, il 19, Lanvin e Paul Smith (che celebra i 50 anni di attività).

Grandi attese e assenti
Lo show più atteso è senza dubbio quello di Off-White con Virgil Abloh reduce da un periodo di detox dalla moda (15 gennaio). Sono 7 le sfilate in meno rispetto alla precedente edizione della Paris Fashion Week. Mancherà all’appello CELINE, che unificherà le proposte maschili e femminili in una sfilata co-ed durante la settimana della moda dedicata alla Donna. (mvg)

Modelli Fendi, Gucci e Armani da CNMI

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati