Allarme IT Bag dagli USA: secondo NPD se ne vendono sempre meno

Cosa sta succedendo alle IT Bag? Secondo alcune ricerche, focalizzate sul mercato USA, sembra stiano perdendo il loro fascino e la loro forza di attrazione. Le consumatrici a stelle e strisce, infatti, parrebbero considerare oggi la borsa “piacevole da avere“, ma “non indispensabile“. Valutazione che, invece, si ribalta considerando un altro accessorio. Sì, proprio lei: la sneaker, che sta cannibalizzando il mercato non solo calzaturiero ma anche del lusso.

20% in meno in tre anni
La società di ricerca NPD Group spiega che le vendite di borse e borsette da donna negli Stati Uniti sono diminuite di oltre il 20% nei primi otto mesi 2019 rispetto allo stesso periodo del 2016. “Questo non è un passo falso, è un grande cambiamento” ha scritto Beth Goldstein, analista NPD per il settore accessori e calzature. Un dato che conferma quanto era emerso nel sondaggio Piper Jaffray sui comportamenti di acquisto degli adolescenti statunitensi, e cioè che la loro spesa per le borse è scesa al punto più basso di sempre nei 18 anni in cui si è svolta l’indagine.

Nuove priorità
Il declino della borsa deriva da molti fattori. Emergono nuove priorità di acquisto e, in ambito fashion, si preferiscono abiti e accessori athleisure. Quindi: sneaker. Non solo: alla borsa “tradizionale”, oggi le giovani preferiscono lo zaino. I dati di NPD hanno rilevato che le vendite di zaini da donna, negli USA, sono cresciute del 12% nello stesso periodo in cui sono diminuite le vendite di borse. Ulteriore rivelazione: la borsa non è più considerata uno status symbol come in passato. Oggi un paio di sneaker (di lusso e non) sono ritenute più distintive di una borsa. Secondo NPD, le consumatrici statunitensi cercano ben più di una semplice borsa. Vogliono “soluzioni”. (mv)

Immagine Shutterstock

Leggi anche: 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati