Marina Raphael (Swarovski) le sue borse le vuole made in Italy

Marina Raphael (Swarovski) le sue borse le vuole made in Italy

Realizzate a mano a Firenze. Marina Raphael Swarovski rappresenta la sesta generazione della famiglia imperatrice del cristallo. 21enne, appena laureata al King’s College di Londra, per il suo marchio di pelletteria ha scelto il made in Italy.

Marina Raphael (Swarovski)
Nel 2018 Marina ha scelto gli accessori per iniziare la carriera imprenditoriale. Ha fondando il brand eponimo “con l’obiettivo di dare potere alle donne”. In pochi mesi le borse con il suo marchio hanno conquistato un posto sugli scaffali di Harrods, Moda Operandi, Luisa Via Roma e diverse vetrine degli hotel di lusso.

Le borse
Le borse Marina Raphael sono prodotte in Italia e sono decorate con i cristalli di famiglia. “Swarovski non interviene finanziariamente nel mio marchio, ma mi offre un grande aiuto – dice a Fashion Network Francia –. Mi indirizza verso i migliori produttori e mi ha suggerito di assistere nell’applicazione dei cristalli. Non posso dire che Marina Raphael sia un marchio eco-responsabile al 100%, ma ci lavoro e mi assicuro di trovare soluzioni”. Come? “In primo luogo produco serie brevi – risponde –. Per alcune parti della borsa utilizzo scarti di pelle delle grandi maison. Sto riducendo l’uso della plastica”.

Ispirazione
“L’ispirazione è il dialogo tra il nostro innato ed eterno legame con la natura e i cambiamenti che si sono accumulati nel corso degli anni – racconta invece e MarieClaire UK –. Ho scelto di materializzare questo concetto attraverso l’uso di elementi naturali e biodegradabili, come la pelle scamosciata, la nappa e il morbido shearling”. (mv)

 

 

Foto da sito aziendale

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati