Salvataggio all’americana: Neiman Marcus fuori dal Chapter 11

Salvezza all’americana: Neiman Marcus fuori dal Chapter 11

Neiman Marcus è ufficialmente fuori dal Chapter 11. E ci esce con un vestito tutto nuovo. Era entrato sotto la protezione della procedura fallimentare lo scorso maggio. Dopo quattro mesi, riemerge e torna sul mercato con una nuova denominazione, una nuova proprietà e un nuovo CdA. E, anche, con meno debiti. Il tutto, però, a costo di un ridimensionamento della forza lavoro.

Neiman Marcus fuori dal Chapter 11

Si chiamava Neiman Marcus Group Ltd. LLC. Ora, invece, porta il nome di Neiman Marcus Holding Company Inc. Il piano di ristrutturazione è stato convalidato dal Tribunale. La società è passata nelle mani dei suoi creditori. Tra i quali, per esempio, Pimco, Davidson Kempner Capital Management e Sixth Street. Attraverso la sua ristrutturazione, ora ha 4 miliardi di dollari in meno di debiti rispetto a 4 mesi fa. Inoltre, la nuova proprietà ha sborsato altri 750 milioni di dollari per un piano di rifinanziamento che “fornirà una significativa liquidità aggiuntiva all’attività”, si legge in una nota.

 

 

Meno dipendenti

Il retail americano con sede a Dallas possiede una rete commerciale di 43 negozi e controlla anche Bergdorf Goodman. La notizia dell’uscita dal Chapter 11, però, arriva quando un suo portavoce ha confermato a Footwear News che il gruppo avrebbe licenziato un numero imprecisato di dipendenti. Operazione che rientrerebbe nella riorganizzazione della struttura e nel piano di rilancio. Neiman Marcus opera anche con l’e-commerce Mythreresa che non è stata coinvolta nel processo di fallimento. (mv)

Immagine Shutterstock

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati