La circolarità a Lineapelle 97

Lineapelle 97: la circolarità della pelle sotto i riflettori

Location: Fieramilano Rho. Data: dal 2 al 4 ottobre. Obiettivo: raccontare la caratteristica identitaria del “materiale pelle”. La sua circolarità. L’evento dove tutto ciò sarà possibile è l’edizione numero 97 di Lineapelle, all’interno del quale, per la prima volta, sarà allestito  (padiglione 14) un’area espositiva dedicata. Nome: The Leather (re)cycling Exhibition.

L’obiettivo
Il progetto presenta una diretta linea di continuità con il seminario svolto a Lineapelle lo scorso febbraio: La Circolarità delle Pelli Italiane – Sostenibilità a 360°, organizzato da UNIC – Concerie Italiane. Ma se quell’occasione permise di presentare esperienze (trasversali al settore) di altissimo livello e di avviare il dibattito sull’argomento, ora l’asticella si alza. “L’area – spiegano da Lineapelle – è dedicata all’economia circolare nel settore conciario che, dal recupero di uno scarto dell’industria alimentare, produce uno dei materiali più pregiati per la confezione di accessori moda e design. Ospiterà e spiegherà i processi che fanno parte della circolarità del settore. Infatti, a partire da potenziali rifiuti (rasature, ritagli, carniccio, fanghi di depurazione) si producono gelatine per uso alimentare, collagene per creme cosmetiche e integratori, biostimolanti/fertilizzanti per l’agricoltura, sottofondi stradali, pet toys e molto altro”.

La sfida circolare
A Lineapelle, dunque, “i visitatori avranno l’occasione di conoscere le aziende protagoniste dell’attività di recupero e riciclo degli scarti e di servizio correlati della conceria italiana”. Come sottolinea UNIC, “ciò che rende la conceria italiana un autentico esempio di economia circolare non è solo il modo in cui trasforma uno scarto dell’industria alimentare in un materiale di straordinaria eccellenza. È anche la capacità di gestione dei suoi rifiuti. Il 76% di questi (e la percentuale può salire all’84%, se si considerano tutti gli scarti produttivi) è destinato al recupero e, così, diventano materie prime per altri processi produttivi o si trasformano in concimi di elevato valore agronomico, proteine e collagene per uso alimentare”. La scelta di Lineapelle 97 di avviare questo progetto espositivo si configura, dunque, come “una sfida culturale, per mostrare l’impegno sostenibile delle aziende italiane del settore”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati