Cambieremo dopo CRV oppure no? Il dubbio di Simone Guidarelli

Cambieremo dopo CRV oppure no? Il dubbio di Simone Guidarelli

Cambieremo dopo CRV oppure no? Il dubbio se lo pone Simone Guidarelli, stilista e recente curatore della mostra Questione di Pelle, allestita a Milano presso lo Spazio Lineapelle di Palazzo Gorani. E forse, più che un dubbio, il suo è un timore. Perché “se viviamo questo momento con superficialità, diventeremo ancora più egoisti e agguerriti uno contro l’altro”.

Come Cambieremo

Per il mese di aprile La Conceria ha deciso di raccontare un periodo speciale, come quello della pandemia da Covid-19 e del lockdown, con un numero speciale. Quando sugli equilibri che raggiungerà il mondo una volta superata l’emergenza ci si deve ancora fermare al campo delle ipotesi, abbiamo deciso di interrogare i protagonisti del fashion business per scoprire la loro visioneAl dibattito partecipano conciatori, calzaturieri, pellettieri, analisti, designer e studiosi.

Il talento lo devi coltivare

Secondo Guidarelli, “Non sappiamo elaborare. Invece la creatività sta proprio in questo. Il talento lo devi coltivare” Quello che mi sconvolge non è il dopo, è l’ora”. Pessimista o, semplicemente, realista, alla domanda “cambieremo dopo CRV oppure no?” lo stilista risponde con un’ipotesi. Prevede, cioè, “che dopo saremo gli stessi. Chi ha i suoi valori e le sue priorità ce li avrà ancora”.

Per leggere l’intervento completo di Baccani clicca qui

Se non sei abbonato, qui puoi scoprire tutte le formule di sottoscrizione

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati